terremoto Hotel Rigopiano

Terremoto a Farindola, valanga sull’Hotel Rigopiano

Valanga sull’Hotel Rigopiano

“Sono tanti i morti!”. La dichiarazione è di Antonio Crocetta, capo del Soccorso alpino abruzzese, che ieri in serata si é messo in marcia, insieme ad altri soccorritori, per raggiungere l’Hotel Rigopiano (Gransasso Resort) a Farindola.

Antonio di Marco, presidente della Provincia di Pescara, ha postato su Facebook la seguente notizia: “Sono in salvo due persone, le stesse che avevano mandato il messaggio di aiuto. Ci sono parecchi feriti, ma non si sa ancora quanti sono ancora dispersi o addirittura morti. Certo che la struttura è stata presa in pieno dalla slavina, tanto che si è spostata di dieci metri”.



l’Hotel Rigopiano, incastonato tra le montagne della catena del Gran Sasso, occupa un grande edificio situato a 8 km dal Monte Carnicia. Si parla di una prima vittima, un uomo, già estratto dalle macerie. i soccorritori continuano a scavare con estrema difficoltà, mentre altri mezzi di soccorso dei Vigili del Fuoco e alcune ambulanze, sono bloccate a circa 9 chilometri dalla struttura. La grossa valanga, che ha travolto l’Hotel Rigopiano, è stata provocata delle scosse di terremoto avvenute ieri mattina.

Il personale del Rigopiano e molti dei clienti, sarebbero, da circa 24 ore, sommersi dalle macerie. A detta dei soccorritori, al momento, risultano circa 30 dispersi e si teme che il numero delle vittime sia destinato a salire nelle prossime ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *